CHI SIAMO

 ESPOSIZIONI  2016 

– Spazio COMPRI Verona ( Dicembre 2015- Gennaio 2016)

–  Abilmente Vicenza (25-28 Febbraio ) http://www.abilmente.org

–  Asia’s leading international design week Shangai (9-12 Marzo)

–  Rassegna arte- Castello Normanno di Salemi (TP) (12-27 Marzo)

–  Mondo creativo Bologna (14-16 Marzo)

–  DOMUS AUREA SHANGAI ( Mostra permanente) http://italianpassion.amalart.it/ 

–  FESTIVAL NORMANDIA IMPRESSIONISTA (16 Aprile- 26 Settembre)

–  FUORI SALONE DESIGN WEEK MILANO (12-17 Aprile )

–  XX1 TRIENNALE INTERNAZIONALE DESIGN MILANO ( 2 Aprile- 12 Settembre)

–  OGGETTO LIBRO La Cavallerizza MILANO (14-30 Giugno)

–  PORDENONELEGGE (14-18 Settembre)

–  KREATIV BOLZANO (16-18 Settembre)

–  Abilmente Vicenza (13-16 Ottobre) http://www.abilmente.org 

–  AMACI XXII giornata del contemporaneo Milano             

–  Brera design Mediateca Santa Teresa Milano (30 Settembre-12 Ottobre)

–  Consolato D’ Italia Fiume – XVI Settimana della lingua italiana (18 Ott-11 Nov)

– ARTE MORBIDA ROMA ( 24-27 Novembre)

– Art box project MIAMI ART (1-4 Dicembre)

 ESPOSIZIONI  2017

– DOMUS AUREA SHANGAI (Mostra permanente) http://italianpassion.amalart.it/

– AQS Quilt Week Daytona Beach, FL: (1-4 Marzo)

– Abilmente Vicenza (23-26 Marzo ) http://www.abilmente.org

– Parc des Expos de Reims (23-26 Marzo )
– AQS Quilt Week Lancaster, PA: (29 Marzo – 1 Aprile) 

 –FUORI SALONE DESIGN WEEK MILANO (4-9 Aprile )
– Paducah Art School Gallery, Paducah, KY (Aprile – Maggio)

– Chieri – TRAMANDO (13 maggio-18 Giugno)
– Basel art week (13-18 Giugno)
– AQS Quilt Week Grand Rapids, MI: (16 – 19 Agosto)
-Trame a corte Sala Baganza (PR) (9-20 sett)
– Eurexpo Lione (5-8 Ottobre)
– Abilmente Vicenza (19-22 Ottobre) http://www.abilmente.org 

– Parc Espositions Rennes (19-22 Ottobre)

– Grand Palais Lille (26-29 Ottobre)

– Grande Halle d’ Auvergne Clemont Ferrand (9-12 Novembre)

– Parc des expositions Angers (23-26 Novembre)

COMMENTI CRITICI

”Una coppia che lavora affiatata da 25 anni rappresenta un caso di per sé già interessante nel panorama artistico ed esistenziale di questi anni. Se poi si aggiunge che la loro produzione si inserisce nel settore della “fiber art”, questo non può che rafforzare la curiosità relativamente a un settore ancora poco conosciuto in Italia al di fuori delle rassegne di settore.Ben venga quindi questa personale che documenta e ripercorre un doppio cammino che, cominciato indipendentemente l’uno dall’altra, ha poi trovato una convergenza e, soprattutto, una cifra stilistica inconfondibile………….”

Gabriella Anedi de Simone   2009

”…….Questo è possibile grazie alla natura delle opere che ‘parlano’ a chi le sa ascoltare: i tessuti sono conosciuti, ri-conosciuti, trattati, lavorati, messi a dura prova, manipolati, sono al centro dell’attenzione del nostro gruppo, il quale li innalza ad anelito estetico non trascurando l’aspetto più etico che è ragione stessa della loro bellezza: il riuso.  La materia utilizzata, fibra tessile declinata in diverse misture e significati, d’altra parte, ci mette a contatto con un diverso sentire:le cromie, le forme, sono un tutt’uno con la corporeità, la sensorialità della materia, la quale guida lo spettatore verso la fruizione sensoriale e la fascinazione per un medium dalla forza quasi arcaica di simbolo di civiltà, necessità e vicissitudini umane….. ”

Sara Alessandrello   2010

”…..In tutte le loro opere , infatti, esiste una precisa volontà di far avvertire i materiali adoperati, resi evidenti da un dato taglio piuttosto che da una differente ubicazione , tutto questo nasce per far percepire con chiarezza la morfologia di ciò che viene utilizzato e il modo in cui questo avviene.Un chiaro rifiuto di scegliere una categoria a cui appartenere e il lasciare aperto uno spiraglio tra quello che sarà il pensiero dietro l’ opera e la sua realizzazione finale…. ”

Daniele  Sorrentino    2010

”….E l’ interdisciplinarietà appartiene sicuramente ai DAMSS , i due artisti che lavorano a quattro mani sulla stessa opera, indagando da oltre 25 anni la tessilità con struementi mutuati da esperienze tecnico- scientifiche, letterarie e architettoniche. Considerando la loro collaborazione non un duetto ma un ”trio”, Daniela, Marco e l’ ”assieme” operano all’ unisono portando alla luce la capacità di sintesi tra materiali e contenuti, alfabeto visivo ed ermetismo intimistico. Su questa raffinata ed eclettica linea d’ onda, sperimentano sulla stessa opera, tra tecnica e contenuto , multiformi procedimenti e linguaggi della Fiber Art………”

Silvana Nota   2011

”…Il risultato finale è un’ immagine tridimensionale, che la perizia progettuale e tecnica e la ricerca sui materiali. congiunta all’ invenzione, consente di definire fuori di ogni facile improvvisazione, e anche di autoreferenzialità alla fine limitanti….”

Luciano Caramel 2011

”….Così come la fotografia, una scultura o un dipinto riescono non solo a riprodurre la realtà e farla coincidere con il suo apparire, per farne emergere i suoi più profondi contenuti, allo stesso modo le opere del DAMSS, nella loro vertiginosa poetica tridimensionale riproducono con uno stile originale la frenesia del nostro artificioso essere presenti nel mondo…..”

Gabriello Anselmi 2014

” DAMSS- Dimensione 3000…..Ma la cosa più straordinaria di tutte, che davvero lasciava senza fiato, era quel frammento di tempo, che ancora doveva essere.                              Un disegno? Un dipinto? Una fotografia? Una visione?                                                          Non so esattamente cosa fosse,ma certo era qualcosa di grandioso……………”

Federica Redi 2017

OPERE IN COLLEZIONI PUBBLICHE  

–          Collezione civica di fiberart della Città di CHIERI – TORINO

–          ARTE&ARTE  Milano

–           Biblioteca nazionale Braidense- Milano