Suggerimenti di un compratore

Suggerimenti di un compratore (che vuole rimanere anonimo)

per commissionare

un manufatto di arte tessile

Il primo passo nel commissionare un’opera tessile è quello di definire il

scopo della commissione.

Può essere quello di aiutare e consentire a un artista di perseguire un’ idea o visione.

Potrebbe essere anche quello di migliorare uno spazio specifico.

Potrebbe essere quello di onorare qualcuno o commemorare un evento.

Conoscere lo scopo avrà un impatto nella selezione di un artista.

Molti artisti non vogliono essere limitati da scelte che riguardano solamente la posizione dove verrà esposto il pezzo o l’occasione particolare da celebrare, quindi se uno di questi è lo scopo, si può restringere il campo dei possibili artisti e cioè a quelli disposti ad accettare limiti e richieste specifiche.

Quando si commissiona un’opera, questo generalmente implica l’identificazione di artisti specifici e cioè quelli che vedono l’ opportunità di trarre vantaggio dalla visibilità  e / o dalla commerciabilità dell’opera d’arte .

Se si commissiona un pezzo per esporlo in uno spazio occorre identificare gli artisti il cui lavoro è attraente e piace al collezionista.

SIGN 1,2 - Verona Tessile - Hotel Trieste

SIGN 1-2

Al contrario se la commissione riguarda un lavoro per onorare o festeggiare qualcuno, occorre

identificare artisti il ​​cui lavoro piacerà alla persona che riceverà il lavoro finito.

Per definire la commissione lo sponsor e l’artista devono essere d’accordo per procedere su alcuni punti essenziali.

Questi includono dimensioni dell’ opera, prezzo, data di completamento e le eventuali preferenze dello sponsor sul tema.

Per esempio, quando commissiona per un lavoro per la propria collezione personale, si può chiedere all’artista di produrlo ad es. in tema monumenti.

DOM DE MILAN

Inoltre sarebbe meglio chiarire i limiti di tempo per la consegna dell’ opera.

Se non c’è un limite di tempo per l’artista per completare la commissione occorre dichiararlo.

Una volta impostati i termini, lo sponsor e l’artista dovrebbe firmare una accordo. Questo può essere anche una semplice  lettera o e-mail. 

L’accordo dovrebbe includere tutte le informazioni necessarie e anche:

• Un programma di pagamento intero o frazionato che può includere una quota iniziale e una finale.

• Proprietà del copyright

Quando viene creata un’opera d’arte ed è acquistata da un’altra persona,

l’artista normalmente ha il diritto di duplicare l’immagine.

È utile inserire nell’ accordo la clausola che afferma che se il lavoro è esposto in una mostra, l’espositore può utilizzare immagini del pezzo per promuovere la mostra.

• Relazioni artista / sponsor

La maggior parte degli artisti ha preferenze su come interagiranno con gli sponsor mentre lavorano su commissioni. Lo sponsor dovrebbe lasciare che l’artista si esprima  nello stabilire il modello di interazione, che può includere il tempo speso insieme all’inizio della commissione, linee guida per la frequenza di comunicazione mentre l’artista è al lavoro, e un processo per la gestione delle richieste che potrebbe influenzare la natura del lavoro dell’artista.

Gli artisti sono più creativi quando le pressioni esterne sono minimizzate.

Quando il lavoro è finito ricevere una nuova opera d’arte è eccitante.

SINFONIA DA UN NUOVO MONDO 2009

Aprendo la confezione per vedere il lavoro finito per la prima volta è come aprire una cassa del tesoro.

Non si sa esattamente cosa si troverà, ma sicuramente sarà bellissimo.