WE WISH YOU AN ARTY CHRISTMAS

AUGURI 2017

AUGURI 2017

Un viaggio tra architettura e design.

L’installazione DAMSS è composta da due soggetti che rappresentano angoli di un giardino sintetico.
Lo spettatore si trova immerso in questi volumi e ne coglie una visione, che poi viene amplificata dalla propria fantasia, come se si trovasse all’interno di una grande eco cromatica.
L’architettura dell’installazione proietta quest’opera nel mondo del design, fornendo uno spunto per la realizzazione di opere simili sia in ambito urbano che sociale.
Un sottotitolo dell’installazione potrebbe essere vivere in accordo con la natura, un diritto e in ugual misura un dovere, ecco perché questa nostra opera rappresenta il sodalizio consapevole tra uomo e natura.

IL MITO – THE MYTH – ovvero I MULTIPLI

 

MYTH_Abilmente 2015_ALL

Il concetto del multiplo DAMSS, inteso come ripetitività di un’opera in un numero imprecisato di copie, ci lega inevitabilmente, per contrasto, a quello dell’unicità dell’opera d’arte.

In realtà anche una forma d’arte standardizzata come il multiplo, la serialità, la ripetizione, la saturazione dell’immagine moltiplicata, per noi si presta ad un margine di personalizzazione più o meno spinto, soprattutto quando l’opera viene concepita come creatività a 360 gradi.

Il modulo del multiplo da noi modificato con dettagli unici, dove abbiamo trasformato ogni singola immagine per rendere ogni modulo diverso dagli altri,  esprime una molteplicità ed una varietà di stati d’animo in funzione di quanta invenzione, intuizione e iniziativa creativa abbiamo avuto.

Non è la fine dell’opera d’arte come pezzo unico ed irripetibile, ma anzi è un processo di accrescimento e nobilitazione  di un soggetto che può esistere sia in ambito individuale che collettivo, ecco perché ci siamo espressi anche con i multipli.

Con le immagini di noi due abbiamo voluto rappresentare i miti moderni che ci piacciono (Van Heltsin, Kill Bill, Famiglia Addams, Picasso, …) utilizzando materiali e attrezzature della fiberart,i filati Aurifil, le Fliseline della Freudenberg e le macchine Bernina.

FAMILY DAMSS