COME SVILUPPARE UNA VISIONE SULLA FIBERART

Collezionare fiber art arricchirà la tua vita oltre che acquisire

un pezzo d’arte e di design.

Naturalmente bisogna sensibilizzare i collezionisti a credere nella originalità e ricchezza di significati di questa forma d’arte.

Per essere un buon collezionista, occorre studiare la fiber art con intensità e per lungo tempo,

avere tra le mani i lavori da guardare, curare gli artisti e il loro sviluppo e considerare il luogo dove sarà destinato il pezzo d’ arte.

Ecco alcuni testi autorevoli:

  • Trame d’artista – Il tessuto nell’arte contemporanea, a cura di Marina Giordano.
  • Quilts 1700-2010 – Hidden histories, untold stories, a cura di V&A Publishing.
  • Di stoffa in stoffa – Tessuti dell’arte contemporanea a cura di Giandomenico Semeraro.
  • Città future – Cities of the future, a cura di Damss.

 

  • Fiberart italiana, a cura di Renata Pompas.

    EPSON MFP image

  • Scopri la Fibera rt, a cura di M.F. Garnero.

    EPSON MFP image

Comprendere lo sviluppo e lo stato della fiber art richiede più lavoro di quanto non fosse in passato perché oggi c’è molto di più da vedere.

Negli anni ’70, quando stava nascendo, la fiber art occupava un piccolo campo, ma ora l’arte tessile è sbocciata in un movimento mondiale.

È difficile sapere tutto ciò che sta accadendo, ma conoscere questo vastissimo campo tuttavia è ancora possibile, e richiede più impegno e maggior tempo a disposizione.

Si potrebbero incontrare altri collezionisti e artisti e scambiare con loro le conoscenze e le ispirazioni a cui sono giunti e da cui provengono.

L’arte che utilizza il medium tessile appartiene ad un settore in crescita, ma è ancora piccolo se pure in pieno sviluppo.

Avvio di una raccolta

Un primo passo per il futuro collezionista è capire quale tipologia di art quilt lo attira maggiormente.

Scegliere un’opera significa avere il piacere di possederla, conoscerne le qualità, la tecnica e il valore artistico.

Si può iniziare a collezionare i pezzi tessili a scopo decorativo e di design, per arredare lo spazio adatto con una serie di cromatismi, attraverso un metodo espressivo assai moderno.

Altri diventano collezionisti più seri che vogliono fare scelte più informate. Alcuni dei lavori da cui erano attratti all’inizio, non sono più idonei poiché i gusti cambiano e si evolvono in funzione della maggior conoscenza di ciò che offre il mercato.

Un secondo passo per un nuovo collezionista è quello di determinare i

parametri per iniziare una raccolta, inclusi il budget di acquisto, lo spazio per la visualizzazione, la conservazione delle opere e il tempo da dedicare alla raccolta.

Il collezionista deve decidere come creare la sua collezione; il budget può non consentire di acquistare tutto ciò che desidera, sarà necessario restringere le sue scelte e individuare le ragioni per cui vuole collezionare fiberart.

La consapevolezza di sostenere degli artisti è un’attrazione per molti collezionisti che si vedono come mecenati delle arti. Essi aiutano gli artisti con entusiasmo e li agevolano ad entrare in una collezione.

Il campo dell’arte tessile sta emergendo sempre di più, e oggi i collezionisti sanno che possono avere grandi chances sostenendo gli artisti.

Relazioni collezionista / artista

La maggior parte dei collezionisti valuta anche le relazioni con gli artisti da cui acquistano il lavoro. Questo li lega al loro ruolo di mecenati perché i collezionisti spesso vogliono incontrare gli artisti e visitare i loro studi e frequentare le loro mostre, spesso usando i social media.

Gli artisti possono rimanere in contatto con i collezionisti attraverso Internet e inviando e-mail a newsletter e annunci di mostre e nuovi lavori . Quando un collezionista acquista un pezzo, l’artista deve fornire tutte le informazioni sul pezzo passando attraverso cataloghi di mostre, informazioni su come prendersi cura dell’arte e istruzioni per la spedizione.

Il collezionista a sua volta dovrebbe comunicare con l’artista quando un pezzo di una collezione viene esposto,in modo che l’artista possa aggiungerlo al suo curriculum .

FIBER ART ITALIANA un intreccio virtuoso

In un momento in cui l’ arte tessile sta avendo in Italia e nel mondo una diffusione e una valorizzazione più ampia nel campo dell’ arte ecco pubblicato un libro sulla Fiber Art Italiana a cura di Renata Pompas dal titolo “ FIBER ART ITALIANA. Un intreccio virtuoso”.

Negli ultimi anni abbiamo visto un fiorire di mostre sull’ arte tessile a partire dalla 54ma Biennale d’ arte di Venezia nel 2017 all’ insegna della Fiber Art, per arrivare a Roma, Como, Milano , Torino ecc.

Che cosa è la Fiber Art? La definizione che ne dà l’autrice del volume è la seguente; “Fiber Art , una corrente dell’ arte contemporanea che accumula ricerche basate sulle pratiche e/o sui materiali tessili, assunti nelle declinazioni materiche o nelle loro rappresentazioni concettuali. Nata tra gli anni Sessanta e Settanta la Fiber Art ha sempre agito in una piccola e sofisticata nicchia del mercato dell’ arte, se pur a livello mondiale, e ciò ha fatto si che non abbia ottenuto un riconoscimento istituzionale della sua specificità da parte di quella microsocietà internazionale che determina la finanza del mercato artistico,rimanendo così sconosciuta al grande pubblico.”

Un libro che per la prima volta ricostruisce la storia del movimento italiano e del dibattito sulla sua definizione, collocando la Fiber Art italiana nel contesto internazionale e nazionale, con la segnalazione delle principali mostre che si sono tenute in Europa e in Italia.

Il cuore del libro è costituito da una sessantina di schede corredate da numerose immagini a colori, dedicate agli artisti fondatori e alla generazione successiva. Una ricostruzione approfondita e appassionante che permette finalmente di delineare, far conoscere e far apprezzare un movimento artistico in cui l’idea non ha mai prevalso sull’opera, il concetto sulla realizzazione, ma è stata data importanza anche al fare, alla materia, alla ricerca della bellezza e del coinvolgimento sensoriale. 

Le schede sono dedicate agli artisti fondatori, provenienti sia dalla polimatericità delle espressioni artistiche sia dall’ alto artigianato, che hanno intrecciato i loro percorsi artistici unendosi nella promozione e diffusione del movimento. Tra questi artisti ricordiamo Paola Besana, Maria Lai, Maria Luisa Sponga, Lydia Predominato, Roberta Chioni, Eva Basile, DAMSS e tanti altri ancora.

RENATA POMPAS

“ FIBER ART ITALIANA. Un intreccio virtuoso”

Aracne editrice 

http://www.aracneeditrice.it/index.php/pubblicazione.html?item=9788825509021

fiberart italiana scheda DAMSS